LA VOSTRA (SCHIFOSA ITALIA)-Pratiche e soldi per aprire una attività economica

Sono anni che la menano,per esempio,col tormentone dello <<sportello unico>> destinato a <<sostituire tutte le autorizzazioni,i nulla osta,i visti, i pareri e le inibitorie necessari>>.Sapete con quanti titoli è presente nell’archivio dell’Ansa? Con 904.Venne proposto la prima volta dalle piccole e medie imprese nel 1983.Quando l’Avellino giocava in serie A, i Matia Bazar cantavano VACANZE ROMANE e il presidente del consiglio era Amintore Fanfani.Tradotto in una proposta di legge da Forza Italia nel 94′,riproposta nel 96′ da Franco Bassanini,annunciato dal governo ulivista nel 98′:<<Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di regolamento di semplificazione delle procedure di autorizzazione per la realizzazione di nuovi impianti produttivi.Il provvedimento prevede,tra l’altro,la presentazione a uno “sportello unico” di tutti gli adempimenti urbanistici,sanitari di tutela ambientale e sicurezza richiesti per l’apertura di nuove attività produttive>>.
Pier Luigi Bersani e Franco Bassanini quel giorno erano raggianti: <<Investitori e imprenditori non dovranno più fare il giro delle sette chiese per costruire,ampilare o riconvertire uno stabilimento industriale o un laboratorio artigiano,e una sola domanda, a una sola amministrazione,il Comune,sostituirà i procedimenti previsti da ben 16 leggi.Alcuni mesi dopo,nuovo comunicato:<<A marzo saranno operativi gli sportelli unici per le imprese,mentre già a Pasqua potrebbe partire la firma digitale, cioè la possibilità di autografare elettronicamente un documento o una transizione>>.Si,ciao.
Nel maggio del 2004 il ministro berlusconiano Luigi Mazzella sviolina trionfale che <<la semplificazione della pubblica amministrazione e in particolare la diffusione dello sportello unico (…) hanno consentito alle imprese di ridurre drasticamente tempi e costi delle procedure per l’avvio di un’attività,in alcuni casi addirittura più che dimezzati rispetto al passato>>.Bum! Altri tre anni e nell’aprile del 2007  arriva un nuovo dispaccio:<<Nonostante l’ostilità di Rifondazione comunista,il provvedimento sullo sportello unico per le imprese del presidente della commissione Attività produttive Daniele Capezzone sta avanzando rapidamente nell’aula>>.
Sulla leggina ,facile facile,l’ex segretario radicale era riuscito a raccogliere venti deputati di destra e venti di sinistra per presentarla tutti insieme:<<Nel luglio del 2006 la porto in commissione,faccio il relatore,l’approviamo in poche settimane.Andiamo in aula nella primavera del 2007,la legge passa col voto di tutti meno Verdi,Sdi e Lega e va in Senato.Trova in commissione la solita opposizione di Lega e Rifondazione,cambiano qualcosa ma bene o male passa.Ai primi di ottobre del 2007 inizia la discussone in aula ma sul piu bello è il momento della Finanziaria.Tutto sospeso,fino alla crisi di governo.Ed è finita come sempre:zero.Con la frustrazione di dover ricominciare un’altra volta da capo.La macchina legislativa è ormai cosi perversa che non passa manco una legge su cui sono d’accordo tutti>>.

LA VOSTRA (SCHIFOSA ITALIA)-Pratiche e soldi per aprire una attività economicaultima modifica: 2008-09-18T17:05:33+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo