Uomini liberi si…ma con il culo coperto

Negli ultimi anni sono nati alcuni gruppi di “uomini liberi”,si è cominciato con Qui Milano Libera e poi gli sono andati a dietro alcuni cittadini delle città di Bologna-Torino-Roma-Matera e Lecco. Ci sono anche cittadini senza gruppi che vanno a contestare i politici. Per carità, questo paese  mafio-fascista merita di essere criticato e insultato,ma per farlo bisogna avere anche il culo coperto e delle conoscenze importanti perchè altrimenti rischi di fare una brutta fine.

Queste gruppi invogliano la gente ad imitarli:meno tastiera e più strada , dobbiamo unirci tutti insieme e andare a contestare. Chi dice cose del genere difficilmente sono operai che hanno problemi ad arrivare alla fine del mese o cassaintegrati,che si alzano alle 5:30 della mattina o che fanno i turni di notte.Sono tutti benestanti di centrosinistra che se ne infischiano se qualcuno li denuncia,i soldi per un avvocato non sono un problema.Un mesetto fà è morto quel ragazzo di Agrigento che contestò Sgarbi cioè Gatì.Un amico siciliano di Milano che ho visto due settimana fà mi ha detto che era figlio di un proprietario di un caseificio (e non un semplice operaio) che tra l’altro era il coordinatore del Pd agrigentino,dunque non era uno dei tanti disoccupati che ci sono in quella città siciliana.

Quando vai nei forum e sui loro siti e gli chiedi come mai non fanno post in favore dei cassaintegrati  o magari perchè non scrivono che non tutti hanno la possibilità di difendersi in caso di processo,ti rispondono silenzio assoluto,al massimo rispondono i loro maggiordomi.Anzi, certe persone ti cancellano anche se non scrivi nulla di male come è successo l’altro dove ho detto la mia sul video che hanno girato i ragazzi di Qui Bologna Libera con Cicchitto.
Ho ragione io,questa è la verità ,ed è questo il motivo perchè mi cancellano.

Uomini liberi si…ma con il culo copertoultima modifica: 2009-02-26T18:34:57+01:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo