Notizie Padane

NOTIZIE PADANE

Ogni tanto mi incuriosisce leggere la Padania.Ci sono notizie che riguardano l’immigrazione e su come gestiscono questo problema le Città o cittadine comandate dai leghisti.Alcune volte scrivono cose sacrosante come quei tre rumeni cacciati perchè non si volevano integrare (articolo 20 delle legge comunitaria),perchè sappiamo che là per un furto pigliano 5 anni di galera e invece qui un bel niente.Non sono d’accordo sulle multe a chi chiede l’elemosina. Ci vorrebbe invece la galera ,con pene pesanti,per chi manda a fare l’elemosina a minorenni. In Italia poi il rom si trova bene perchè rischia poco, in altri sfruttare i minorenni vuol dire fare molti anni di galera.

da LA PADANIA di mercoledi 24 giugno

NON SI INTEGRANO:PRIMI CITTADINI UE ESPULSI DALL’ITALIA-Articolo di Selvaggia Bovani

MORTARA (Pv) .E’ stato firmato il primo decreto di allontanamento a carico di due cittadini comunitari residenti a Mortara,comune di circa 15.000 abitanti in provincia di Pavia,con amministrazione guidata dalla Lega Nord.I due individui,di nazionalità romena e rispettivamente di 19 e 21 anni,hanno alle loro spalle diverse denunce a piede libero per furto e per disturbo alla comunità,non hanno alcun reddito e hanno rifiutato qualsiasi tentativo di integrazione.I due romeni fanno parte di una comunità di oltre 700 persone,originarie di Crajova e di cui 300 imparentate tra loro,tutte residenti a Mortara.
“Due anni fa-ha spiegato Elio  Pecchenino-assessore alla Sicurezza del Comune di Mortara,nella conferenza stampa-abbiamo incontrato l’intera comunità straniera e mostrato loro tutta la nostra volontà di integrazione.Sopratutto nei confronti dei bambini,con progetti specifici nelle scuole del territorio.Un progetto che ha avuto risultati,tranne che per i bambini rom che hanno superato di gran lunga il limite delle assenze.Per questo,quando siamo stati chiamati al Tavolo sulla sicurezza promosso dalla Provincia di Pavia,cui hanno partecipato anche il prefetto Ferdinando Buffoni e il questore Paolo Di Fonzo,oltre ai rappresentanti delle forze dell’ordine,abbiamo segnalato questa situazione.Ci hanno chiesto quindi di procurare dei dossier,cosa che noi avevamo già preparato ,anche grazie al prezioso lavoro svolto dalla Polizia Municipale.Ecco quindi che la nostra richiesta è stata accolta.I due romeni hanno violato l’articolo 20 della legge comunitaria 30 e sono stati quindi allontanati dal nostro Paese.Non potranno tornare in Italia per i prossimi cinque anni.
Un piccolo grande successo,se rapportato alle dimensioni della comunità rom.”E’ sicuramente un ottimo risultato-prosegue Pecchenino-anche per sottolineare che l’Italia è un bellissimo Paese,pronto a ospitare tutti coloro che rispettano le nostre leggi.Spero che questo risultato serva anche a smuovere tutti coloro che fino ad ora ci ha tentato di scoraggiarci e che non credevano nel nostro progetto”.
Piena soddisfazione anche da parte del segretario provinciale pavese della Lega Nord,il senatore Roberto Mura.”Ottimo il lavoro svolto dai nostri amministratori mortaresi,dimostrazione che,quando la delega alla sicurezza è nelle mani di Lega Nord,i risultati sono evidenti per tutti.Sicuramente la lotta all’immigrazione clandestina e i processi di integrazione delle comunità rom sono all’ordine del giorno.I giornali sono pieni di articoli che parlano di furti nei supermercati e nelle abitazioni,e la maggior parte degli autori è di appartenenza rom.E’ ora che i nostri cittadini tornino a vivere in sicurezza,e a non temere più di trovare la casa svaligiata,al rientro dopo il lavoro.
La gente ci chiede maggiore tutela,e noi stiamo attuando tutti gli strumenti utili per garantirla”.

STOP AGLI ACCATTONI

Come già successo in passato,un’iniziativa della Lega Nord in materia di sicurezza urbana è partita da Cittadella.Il sindaco e deputato Massimo Bitonci ha firmato venerdi scorso un’ordinanza predisposta dal comandante della Polizia locale Antonio Paolacci che vieta l’accattonaggio e delle eventuali attrezzature  utilizzate per svolgere l’attività.
Il divieto di accattonaggio riguarda l’intero territorio nel centro storico e del centro abitato,le intersezioni stradali,le aree adibite a parcheggio,quelle prospicienti la stazione ferroviaria,l’ospedale e la casa di riposo,davanti e in prossimità di luoghi di culto o cimiteri,davanti o in prossimità degli ingressi di esecizi commerciali,davanti o in prossimità di uffici pubblici e degli istituti bancari.
D’altro canto,la stessa ordinanza sollecita l’attenzione dei servizi sociali a favore di coloro che sono davvero indigenti e,come detto,promuove controlli severi contro lo sfruttamento da parte delle organizzazioni criminali degli “schiavi” dell’elemosina,in genere minori e disabili,che sono in effetti le prime vittime del fenomeno.

GENOVA,PRESIDIO CONTRO CAMPI NOMADI

Sono state raccolte oltre 300 firme in due ore al presidio della Lega contro il campo nomadi di fronte allo stadio di Marassi.Erano presente Bruno Ravera, Bruno Ferraccioli,vicepresidente del Municipio Bassa Val Bisagno e il segretario provinciale genovese Edoardo Rixi.Il forte afflusso di cittadini per il presidio della Lega ha preoccupato i rom,che hanno abbandonato lo spiazzo che avevano occupato. “un risultato-dice Rixi-che fa ben sperare:ora attendiamo che il comune metta nuovamente i dissuasori per impedire l’ingresso dei caravan”.

Notizie Padaneultima modifica: 2009-06-25T18:16:12+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo