Nomi e cognomi in pillole/Massimo Donadi (IDV)

da IL TRIBUNO-Alberico Giostra (Castelvecchi)

MASSIMO DONADI

Ha l’aplomb di un maggiordomo anglosassone.L’Aspetto tetro gli deriva da una domanda che lo tormenta:”E se non ubbidisco che mi succede?”.Una volta gli è toccato persino correre a recuperare il suo capo,che dopo una lite furibonda la moglie aveva mollato in un autogrill sulla A4.In realtà è meno fedele di quanto sembri.Dopo Piazza Navona non ha rivolto parola a Tonino per una settimana e non ha affatto gradito le critiche di Di Pietro al Capo dello Stato nel gennaio 2009.Fosse nato vent’anni prima avrebbe militato nel PRI di Oddo Biasini o nel PDSI di Cariglia,ma la sorte gli ha riservato Di Pietro,che in passato,rivela chi frequentava il capogruppo alla Camera,ha bollato come un “matto da legare”.”Era ora”,ha dichiarato il 18 marzo 2009 quando è entrato in vigore alla Camera il sistema di voto antipianisti,”fortamente sostenuto dall’Idv”.In realtà racconta l’ex-deputato IDV,Luciano D’Ulizia,Donadi come capogruppo lo rimproverava proprio perchè si rifiutava di votare per i colleghi assenti.

Nomi e cognomi in pillole/Massimo Donadi (IDV)ultima modifica: 2009-07-31T19:26:41+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo