Italia paradiso…della clandestinità

Da quando piu o meno vent’anni fa sono cominciati ad entrare milioni (3 per l’esattezza) di stranieri,sono stati commessi molti errori,sia a destra che a sinistra.Inutile che la Lega tiri fuori la legge Bossi-Fini, se guardate questo video fatto da me ,vi accorgerete del fallimento.Dall’altra parte la Sinistra nega certi dati preoccupanti,le galere piene e sopratutto che danno piu spazio agli extracomunitari (regolari e non) che agli italiani.Non c’è democrazia nè da  una parte che dall’altra..

Io quando parlo,lo faccio da cittadino europeo e non da uno di destra o sinistra. Qualche giorno fa ho letto un articolo sull’Unità scritta da Scego Igiaba ,scrittirice somala,brava  nel suo lavoro e niente male fisicamente che a fine ottobre ero andato a riprendere alla Feltrinelli a Milano perchè era con Gad Lerner.Si trova in vacanza a Londra.E’ stata sorpresa dal fatto che nelle librerie della terza città del mondo,si possano trovare libri di Saviano, Lucarelli e altri.Ad un certo punto gli viene in mente l’Italia e tra le varie cose anche il razzismo. E’ evidente che c’è del razzismo,l’altro giorno a Latina un italiano si è rivolto ad congolese dicendogli: mi devo far per forza servire da uno sporco negro,è per questo che l’Italia va male. Però vorrei chiedere a Scego se intende razzismo per il reato di clandestinità. Perchè sè è cosi,chiedilo agli inglesi e vedi cosa ti rispondono.Là questo reato esiste da anni e sono d’accordo.Ognuno deve essere in regola,  con documenti validi e quando commettono un reato,devono essere identificati .Provate a mettervi nei panni di vigili o carabinieri.Le espulsioni sono sacrosante. L’altro giorno comandati da algerini e nigeriani (le razze peggiori dove si fanno notare per prostituzione ,droga e mafia nigeriana) ci sono state proteste a Milano. Molto probabilmente perchè avevano ormai considerato l’Italia un paradiso della clandestinità e che adesso sono costretti a cambiare paese, e molto probabilmente in altri paesi non avrebbero neanche il tempo di fare queste proteste. Nei Paesi sviluppati c’è il reato di clandestinità e dunque sopratutto gli italiani di sinistra,se non gli sta bene, che si trasferiscono in Lettonia, Moldavia oppure in Asia.

Italia paradiso…della clandestinitàultima modifica: 2009-08-15T13:25:39+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo