I TONINO BOYS/David Favia

 

 

 

Questa sarà una settimana dedicata ai Tonino Boys. Un partito pro tempore ,che se domani mattina dovesse morire Berlusconi,non varrebbe piu nulla e la gran parte dei parlamentari a servizio di Di Pietro tornerebbero a fare i democristiani a tempo pieno.

Come ho scritto diverse volte,l’Italia dei Valori può contare di giornalisti con un enorme seguito sulla rete e nei dibattiti.In poche parole vogliono far credere che tutta la Casta puzza,tranne l’Italia dei Valori.Si…col posteriore.. Inutile che stia qui a dire queli sono i nomi del giornalisti o comici che sono a servizio di Di Pietro. Loro non si azzardano mai a tira fuori chi sono i parlamentari dell’Idv. Un sacco di ex democristiani  ex Udeur ex Msi o addirittura come David Favia che è stato uno dei fondatori di Forza Italia nelle Marche e poi per fare il salto di qualità è passato con Mastella. Per non parlare dei favori fatti al Centrodestra che hanno fatto in passato i Tonino Boys, i decenti si contano nelle dita di una sola mano.E l’Idv a livello locale?Sopratutto al Sud?Persone che meritano di essere tirate fuori perchè l’informazione va fatta a 360 gradi ,cari i miei leccaculi dipietristi.

da IL TRIBUNO-Alberico Giostra (Castelvecchi)

DAVID FAVIA

E’ uno dei fondatori di Forza Italia nelle Marche.Avvocato di talento,è stato presidente delle Edizioni locali del costruttore Longarini,il protagonista della Tangentopoli marchigiana.Nel 2000 diventava consigliere  regionale  degli azzurri,poi nel 2003 improvvisamente si accorgeva che Forza Italia era un partito estremista e che Berlusconi non era De Gasperi,per cui non gli rimaneva che passare con Mastella e il vituperato centrosinistra.Nel 2005 il suo voto era decisivo nel far saltare un disegno di legge dei Ds che introduceva l’obbligo per i candidati che dovevano assumere incarichi regionali di dichiarare l’appartenenza ad ogni genere di associazione,Massoneria compresa.Ad Ancona gli iscritti alla Massoneria sono circa settemila.Nel  giugno del 2005,Favia  esultava per il fallimento del referendum sulla fecondazione assistita.”Il popolo italiano e marchigiano ha bocciato il più pesante attacco del dopoguerra al sacrosanto diritto-dovere della Chiesa di parlare alle coscienze”,osservava.”Il Paese senza il bisogno di ritornare alla moderazione contro i radicali e considera la difesa della vita un tema importante,non da destinare al quiz referendario”. Un tipo così era l’ideale per combattere Berlusconi.Infatti il 27 febbraio 2008,a ridosso delle politiche,Di Pietro lo accoglieva a braccia aperte nell’Idv.In una delle sue prime dichiarazioni da deputato,Favia ha invitato l’Udc a schierarsi con il Centrosinistra:”La collocazione ideale dell’Udc è con l’alleanza di Centrosinistra ,con la quale condivide già l’opposizione nazionale e molti valori,sopratutto quelli di solidarietà ,che nel Centrodestra latitano”.Perchè lui di Centrodestra se ne intende…

I TONINO BOYS/David Faviaultima modifica: 2009-08-25T19:12:14+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo