Paolo Barnard risponde ad Anglotedesco

Lunedi ho deciso di scrivere a Paolo Barnard , che a mio avviso è il migliore,uno dei pochi credibili e poi è molto preparato,non si vergogna a fare informazione a 360 gradi.Forse è la prima volta che ho dato del coniglio a Marco Travaglio,ma non me ne pento.Solo ultimamente ho visto il video dove Bernard invita Travaglio a confrontarsi in pubblico ma lui non risponde. Allora visto che Travaglio sarà a Bologna il 21 ottobre (ci sarò anch’io) ,ho chiesto a Paolo Barnard se ci sarà anche lui magari per confrontarsi .Lui giustamente ha detto di no.In effetti ha ragione  ,in queste occasioni è assurdo perchè il tempo è pochissimo ed è già difficile fare domande perchè devi farla secca.Putroppo ho troppa voglia di vedere un loro confronto e ci spero sempre. Vorrei parlare anch’io con Travaglio sulla vergognosa informazione,ma non so se riuscirò a farlo perchè l’aula della Facoltà di Giurispruenza sarà strapiena. Ho girato a Paolo anche l’articolo scritto da Luigi De Magistris sull’Unità di domenica 11 ottobre.

LA MIA EMAIL:

>Caro grande Paolo,
>
>sei il numero 1, il più preparato,il piu intelligente, uno dei pochi che fa
>informazione a 360 gradi ed è per questo che nessuno ti vuole.Me lo chiedo
>spesso e lo scrivo sul mio blog amatoriale (sono un operaio e non un
>giornalista e il mio modo di scrivere è quello che è),ma qual’è una
>trasmissione che può mettere in difficoltà Paolo
>Barnard? Annozero? Matrix? Li
>faresti star zitti in 5 minuti.
>Io faccio parte di quel 10% che se ne frega se la puttanata lo fa o la Destra
>o la Sinistra, voglio informazione a 360 gradi ma purtroppo al 90% non
>interessa.L’importante è che parlano bene del loro partito della loro squadra
>di calcio. Infatti l’italiano è quello che è ,un
>pirla che si fa rincoglionire.
>Se uno è neutrale è considerato “berlusconiano” .Robe da matti!!!
>Comunque sappi caro Paolo che in molti stiamo mettendo fiato sul collo ai
>quei “paladini” con video su youtube,post ,stiamo cercando di convincere la
>gente a cambiare idea su questi “servi” che vogliono far credere di essere
>liberi nascondendo come dici tu i veri problemi dei cittadini. Ad esempio
>nessuno da importanza al Trattato di Lisbona.
>A proposito di Paladini, non so se hai visto che sputtanata che si è beccato
>PIERO RICCA sabato scorso a Milano? Cippala (il
>nome utente di youtube) gli ha
>semplicemente fatto una domanda:tu difendi la Costituzione ma è passato il
>Trattato di Lisbona. E Ricca sembrava quelli che lui rompe la scatole. La cosa
>positiva è che questo video ha ottenuto un sacco di riconoscimenti e un sacco
>di gente ha cambiato idea su di lui. questo è il video:
>
>
http://www.youtube.com/watch?v=EB9C54FyLmY
>
>Ho letto una tua intervista su un video di Youtube hai detto che De Magistris
>ti piaceva prima di entrare in politica.Anch’io la penso come te ,da quando è
>in politica non fa altro che dire cazzate, è il pappagallo di Di Pietro,ma
>d’altronde è normale, Tonino comanda e non ha nessun rispetto per i suoi
>colleghi.E’ un commediante, il nuovo Totò…
>
>Ti riporto un articolo scritto ieri da De Magistris scritto sull’Unità.Cosa
>ne pensi?
>Marco Travaglio sarà a Bologna il 21 ottobre alle 17 presso l’università
>facoltà di giurisprudenza di via Zamboni.Magari riusciresti ad avere un
>confronto come tu hai richiesto ma che Marconiglio si rifiuta.
>
>ciao e in bocca al lupo
>Tomas
>
>
ecco l’articolo di De Magistri sull’Unità:
>
>DA articolo sull’Unità di domenica 11 ottobre di Luigi De Magistris
>
>
LA RIVINCITA DEI DIRITTI
>
>La settimana che si appena conclusa è stata caratterizzata da due eventi
>molto importanti.In Italia la Corte Costituzionale ha ripristinato la
>Costituzione violata sancendo l’illegittimità del Lodo Alfano (che prende il
>nome dal ministro dell’Ingiustizia) in quanto in contrasto con l’articolo 3
>della Costituzione,pilastro di ogni Stato di
>diritto,che sancisce l’uguaglianza
>di tutti i cittadini davanti alla legge.Un giorno storico:il diritto si prende
>la rivincita sulla ragion di Stato perseguita in violazione di legge dalla
>maggioranza parlamentare del nostro Paese con un provvedimento che non andava
>promulgato.In Europa,il Parlamento Europeo ha
>respinto la richiesta del Partito
>popolare (in testa il Pdl ed in coda l’Udc,con la stampella della Lega di
>Borghezio) di non discutere della libertà e del
>pluralismo dell’informazione in
>Italia,come richiesto da Idv e Pd,oltre che da tutti i gruppi del centro-
>sinistra.Segno evidente che si tratta di un
>problema non solo tristemente reale,
>ma anche di competenza del Parlamento
>Europeo,contrariamente a quanto sostenuto
>in Italia da parte di chi,evidentemente ,reputa che in Europa non si debba
>parlare di diritti e di democrazia violate,sempre in virtù di una presunta
>ragion di Stato.Alcuni giorni fa su un quotidiano di proprietà della famiglia
>Berlusconi l’On Ronzulli aveva sostenuto che discutere in Europa di
>informazione indipendente e pluralista significava essere anti-italiani
>mettendosi a rischio la reputazione del nostro Paese.E’ esattamente il
>contrario
>La discussione in Parlamento ha evidenziato quanto i parlamentari del centro-
>sinistra (italiani ed europei) hanno posto la questione in termini corretti e
>generali chiedendo una direttiva della Commissione che valga per l’Italia come
>per tutti i Paesi dell’Unione e che impedisca conflitti di interesse e
>garantisca la libertà ,il pluralismo e l’indipendenza della stampa e dei mezzi
>di comunicazione radio-televisivi.Lo spettacolo che ci ha fornito la
>componente Pdl del centro-destra europeo è stato a tratti inquilificabile per
>l’immagine del nostro Paese:interruzioni continua,espressioni volgari,
>atteggiamenti da risse al mercato, gesta guappesche ,come si direbbe a Napoli,
>il continuo riferimento al loro padre-padrone per timore di non essere
>adeguatamente proni alla sua volontà ,per
>chiudere,poi, con gli anti-europeisti
>della Lega che hanno dimostrato ancora una volta
>di essere la vera spalla forte
>del piduista-golpista.I parlamentari fautori dell’informazione di regime hanno
>avuto una chiara lezione di diritto,oltre che
>politica.E’ stato sconfitto anche
>il tentativo del Pdl di isolare Idv all’interno del Parlamento:noi siamo
>orgogliosi di essere stati la prima linea di questa lotta per un diritto
>fondamentale e lo saremo ancora quando ci sarà da difendere la solidarietà,
>l’uguaglianza -la libertà-la giustizia -la democrazia violata ,in Italia come
>altrove.

LA RISPOSTA DI PAOLO BARNARD

Condivido quello che scrivi, e ti ringrazio per i complimenti che mi fai, anche se io ribadisco sempre che siamo tutti pari, senza primi e senza ultimi. Non andrò a sfidare Travaglio in quelle condizioni, non serve, e non porta a una comprensione da parte del pubblico della verità.
Purtroppo caro amico, questi falsati hanno vinto, e in Italia vinceranno sempre. Ricordati di
Pasolini, guarda chi sono oggi gli ‘oppositori’. Inutile, siamo irrimediabili. L’articolo di De
Magistris è penosa demagogia che evita il succo del problema: Berlusconi è sputtanato da anni in
Europa, ma gli italiani continuano a votarlo. Tutti scrivono tutto, ma nessuno si chiede:
perché? Ciao e grazie B

Paolo Barnard risponde ad Anglotedescoultima modifica: 2009-10-14T18:00:46+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo