Le testimonianze dei reduci dalla guerra in Iraq

Proseguo con le testimonianze molto interessanti dei reduci della guerra in Iraq. Cose veramente vergognose di una guerra inutile. Ricordo sempre che queste testimonianze sono state ignorate dalle tv e giornali piu importanti.La straordinaria informazione americana tanto cara ai giornalisti de Il Fatto Quotidiano.

da CENSURA 2009-Peter Phillips.Project Censored (Nuovi mondi)

TESTIMONIANZE REDUCI IRAQ

Clifton Hicks ha guidato carri armati,è stato artigliere sui veicoli da ricognizione humvee e anche fante nella zona meridionale di Baghdad,nel periodo 2003-2004.Vive a Gainsville,in Florida.Nella pagina personale di IVAW di Clifton si legge:” Tutto questo stramaledetto affare è stato un tremendo spreco di tempo,energia e vite umane.Troppi miei amici e conoscenti sono stati massacrati per niente e troppi mascalzoni smidollati in cravatta hanno tratto profitto dal loro sangue”.Nel suo profilo personale IVAW,Clinfton dichiara:”Troppi miei amici sono stati massacrati per niente e troppi codardi si sono ingrassati con il loro sangue”.

L’ex marine Matt Howard ha detto che il corpo dei marine “si basa sulla disumanizzazione,l’asservimento e l’abuso sugli arruolati di grado inferiore per poter funzionare”.E’ stato ferocemente picchiato in una occasione,subendo vessazioni e violenze da parte di suoi superiori.Howard ha partecipato all’invasione dell’Iraq.Afferma che il primissimo carro armato è stato  distrutto per errore da un elicottero dei marine.Fortunatamente,nessuno è morto in quell’occasione.Poco dopo,tuttavia,c’è stata la prima vittima della guerra,un soldato che ha calpestato una piccola cluster bomb lanciata dagli americani.Howard sostiene che le munizioni e le corazzature americane contenessero tutte uranio impoverito,che è radioattivo.Ritiene che l’uranio impoverito sia l’Agente Orange di questa occupazione” (l’Agente Orange era il nome in codice di un erbicida altamente tossico usato dall’esercito Usa in Vietnam,Ndt), e che l’esercito stia avvelenando i suoi soldati,la gente dell’Iraq e il mondo intero con l’uranio impoverito.All’impatto,minuscole particelle di questa sostanza risalgono nell’atmosfera e finiscono per diffondersi nell’intero pianeta.

Geoff Millard ha prestato servizio con la New York National Guard per nove anni, compreso un anno a Tikrit.Dopo essere tornato a casa dall’Iraq e aver partecipato a una manifestazione contro la guerra,è stato indotto a temere per la sua vita,a causa delle minacce ricevute dai suoi commilitoni.Mark Wilkerson ha prestato servizio a Tikrit e a Samarra con la 401esima Compagnia di polizia militare.Quando è tornato a casa,ha deciso di fare domanda per l’obiezione di coscienza,ma è stato minacciato e vessato in tal modo che non ha avuto altra scelta se non quella di disertare,quando la sua richiesta è stata respinta.Thomas J. Buonomo si è laureato all’Accademia dell’Aviazione americana in Scienze politiche e Studi mediorientali,specializzandosi anche in arabo.Dopo la laurea,si è offerto volontario per poter ottenere un incarico equivalente nell’esercito,per fornire sostegno  alle nostre truppe di terra.Poco dopo aver ottenuto l’abilitazione da ufficiale dell’intelligence,il suo nullaosta di sicurezza per l’accesso a meteriali segretati è stato sospeso,ed è stato congedato contro la sua volontà per aver espresso opinioni contrare a quelle dell’amministrazione.

Calmo e con la barba lunga,Jason Hurd è venuto agli incontri per testimoniare e dare sostegno ai suoi compagni membri dell’IVAW nella loro ricerca di verità.Jason è nato a Kingport,Tennesse,dove ha sempre vissuto prima di arruolarsi nell’esercito Usa nel 1997,all’età di 17 anni.Nel novembre del 2004 è stato inviato nel centro di Baghdad con la squadra Troop F27278th Regimental Combat Team di Bristol,Tenessee,dopo un addestramento di cinque mesi.Ha prestato servizio nel corpo sanitario a Baghdad.Jason ha raccontato della comune pratica esistente di sparare ai civili dai convogli,oltre che dei frequenti rapimenti di giovani iracheni maschi.Suo padre,un ex veterano,si è opposto alla sua mobilitazione in Iraq.Jason è il presidente della sezione dell’Iwaw di Asheville,in North Carolina.Si è impegnato attivamente contro i reclutamenti fraudolenti nella sua comunità in Tennessee,da quando è tornato dall’Iraq.

Le testimonianze dei reduci dalla guerra in Iraqultima modifica: 2010-03-24T18:18:47+01:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo