ntervista a Massimo Fini di Miska Ruggeri

Ho trovato stamattina su Libero questa intervista al giornalista Massimo Fini ,e devo dire che non si risparmia,come ha fatto anche nel suo ultimo libro. Fini è un giornalista di destra ,ma non quella berlusconiana, quella seria che vuole la certezza della pena,  che vuole una giustizia seria, che vota contro l’indulto,che lotta con decisione contro la mafia e massoneria.La destra dei Falcone e Giorgio Ambrosoli tanto per fare due nomi di grandi uomini che avevano quell’orientamento politico.

Non ho riportato tutta l’intervista.Sono in gran parte d’accordo.Su Santoro ha totalmente ragione.Purtroppo non esistono molti giornalisti  che sanno fare questo mestiere e spesso Santoro si trova di fronte avversari facili  come  Paragone-Sallusti-Feltri -Facci ecc ecc. Annozero avrà fatto belle puntate in passato ma gira e rigira non scopre l’acqua calda,certe cose si sanno di già.Purtroppo la gente legge poco e aspetta fiduciosa la tv. Non per vantarmi, ma anch’io,con le mie riprese,penso di fare la stessa informazione di Santoro. A Parma e in provincia (dove vivo) penso  di essere,per le riprese dal vivo, uno dei migliori se non il numero uno.Quando parlo di questa mia “attività” in questa città provinciale, mi sembra di parlare di fantascienza. Difficilmente qualcuno si prende la briga di andare a Bologna o Milano e riprendere Gian Carlo Caselli-Umberto Ambrosoli-Massimo Ciancimino-Strage di Piazza Fontana-Strage stazione Bologna-mafia-terrorismo  con discorsi ecc ecc.

INTERVISTA A MASSIMO FINI DI MISKA RUGGERI

da Libero del 27 maggio 2010

NEGLI ARTICOLI DEL LIBRO C’E’ QUALCOSA DI CUI  TI SEI PENTITO E NON RISCRIVERESTI?

Assolutamento no.In un’altra raccolta di pezzi,il conformista ha scartato una stroncatura di Scalfaro,perchè con il tempo ho capito che non se lo meritava:è stato un buon presidente in anni difficili.Stavolta no,non sono pentito di nulla.

NEMMENO DI QUESTA FRASE DEL MAGGIO 1998:”IL CENTROSINISTRA CONTINUERA’A TRIONFARE FINO A QUANDO IL CENTRODESTRA NON SI SARA’ LIBERATO DEI CALLI DELL’ONOREVOLE BERLUSCONI?

E’ chiaro che,al momento è stato un giudizio sbagliato ma io separerei le destra e per il futuro della destra la previsione mi sembra valida.

PARAGONI SCALFARI A CICERONE.PERO’,PER FARE UNA BATTUTA,CICERONE SCRIVEVA DA DIO,SCALFARI DA IO

Il paragone è sul piano della retorica,dello stile ampolloso,ore rotundo.La sostanza,ovviamente,è diversa.I libri filosofici di Scalfari sono roba da cadere stramazzati al suolo.Solo la supponenza è la stessa.

E SANTORO E’ ORMAI UN GURU

Due buone braccia sottratte all’agricoltura.Ha perso il senso del limite e confonde,come anche Vespa, la potenza del mezzo televisivo con la propria.E’ la tv che lo ha reso famoso e potente,sovraesposto rispetto alle capacità intellettuali.Del resto,in un momento di lucidità.

BEH,IL SUO MESTIERE DI CONDUTTORE LO FA BENE

E chi lo dice?  Non ha concorrenza.Come possiamo sapere se altri non sono bravi? A loro modo,Santoro e Vespa sono dei monopolisti.Per esempio,Daniele Vimercati,a cui dedico il libro, con Iceberg era molto piu bravo,ma era confinato su Telelombardia.

CHE COSA NE PENSI DI SAVIANO?

Se parliamo di cultura,Saviano non c’entra nulla.Se parliamo di lotta aqlla camorra,è diventato un simbolo,anche suo malgrado.Sono le regole del circo mediatico.Certo,Sciascia perchè ha scritto il Giorno della Civetta.

SEI STATO FIN DAL PRIMO MOMENTO CONTRO LA GUERRA IN AFGHANISTAN E IRAQ.MA DOPO L’11 SETTEMBRE QUAL’ERA L’ALTERNATIVA PER BUSH?

Colpire i primi che hai a tiro.Non mi pare una buona politica,il Mullah Omar non aveva nulla a che fare con gli attentati.Gli Usa,piuttosto, dovevano capire la lezione,chiedersi in cosa avevano sbagliato.Invece hanno continuato sulla via dell’errore.Ora stanno unendo gli sciiti iracheni dell’Iran,che è proprio ciò che volevano impedire negli anni 80′ quando si sono schierati al fianco di Saddam.Mentre intervenendo in Afghanistan hanno trasformato anche i talebani pachistani in movimento armato, e in Pakistan c’è l’atomica.Complimenti all’America.E dire che di cervelli funzionanti  negli Usa ce ne dovrebbero essere parecchi…E’ una crisi di pensiero preoccupante per l’intero occidente.

ntervista a Massimo Fini di Miska Ruggeriultima modifica: 2010-05-27T18:26:46+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo