La commissione trilaterale di Obama

Purtroppo in Italia ci sono troppi giornalisti che approfittano di un Paese dove almeno l’85% sta bene al mondo perchè non capisce nulla e si fanno attrarre da giornalisti-comici che si spacciano per “liberi” ma in realtà sono sempre in piazza a leccare il culo a politici-magistrati ecc ecc.Esistono dei veri giornalisti indipendenti e quelli di Project Censured li sono ,bisogna leggere i loro libri per capire come stanno le cose.Altri che mi vengono in mente sono Daniel Estullin e Klaus Werner Lobo.

Che Obama sia una persona falsa non ci vuole molto a capirlo.Se leggete l’Unità-Repubblica Il Fatto Quotidiano pensate che ci sono i dittatori e democratici, e Obama rappresenta la seconda categorie. Stronzate.Leggete in questo articolo  ignorato dai principali media e giornali americani servi di Obama.La Commissione Trilaterale l’ho pubblicata in questo blog spiegata dal grande Daniel Estulin (Il Club Bilderberg).Uomini potentissimi che hanno il compito,sul piano econimico,di distruggere il pianeta  togliendo ai cittadini qualsiasi bene. Penso che solo uno in malafede può pensare che questi siano solo discorsi da nazifascista.Anzi, negli Usa quelli di Censura 2010 vengono considerati giornalisti di sinistra,pensate un pò…

da CENSURA 2010-Peter Phillips e Project Censored (Nuovi Mondi)

LA COMMISSIONE TRILATERALE DI OBAMA

Barack Obama ha nominato 11 membri della commissione trilaterale affidando loro posizioni cruciali nel suo governo nei primi dieci giorni del mandato.Ciò rappresenta un’interpretazione molto opinabile del concetto di leadership internazionale all’interno dell’amministrazione Obama, con un programma di base che non è necessariamente a sostegno dei lavoratori statunitensi.
Obama è stato accuratamente preparato per la presidenza da membri fondamentali della commissione trilaterale.In particolare,Zbigniew Brzezinski,cofondatore della commissione trilaterale insieme a David Rockfeller nel 1973,è stato ed è principale consulente di Obama in fatto di politica estera.
Secondo le liste ufficiali in cui compaiono  i membri della commissione trilaterale ,ci sono soltanto 87 membri provenienti dagli Stati Uniti,mentre gli altri 337 componenti sono stranieri.Cosi,nelle prime settimane successive al suo insediamento,Obama ha effettuato nomine che rappresentano oltre il 12% di tutti i membri statunitensi della commissione.Tra i nominati vi sono:

-il ministro del tesoro,Timothy Geitnher;

-l’ambasciatore all’ONU,Susan Rice;

-il consigliere per la sicurezza nazionale,il generale James L.Jones

-il viceconsigliere per la sicurezza nazionale,Thomas Donilon

-il presidente dell’Economic Recovery Committee,Paul Volcker

-il direttore dell’intelligence nazionale,l’ammiraglio Dennis C.Blair

-il vicesegretario di stato con delega all’Asia orientale e al Pacifico Kurt M. Campbell

-il vicesegretario di stato James Steinberg

-l’inviato speciale del Dipartimento di stato Richard Haass

-l’inviato speciale del Dipartimento di stato Dennis Ross

-l’inviato speciale del Dipartimento di stato Richard Holbrooke

Ci sono molti altri legami tra il governo Obama e la commissione trilaterale.Per esempio,il Segretario di stato Hillary Clinton è sposata con il membro della commissione William Jefferson Clinton.Nel gruppo dei consulenti informali del ministro del tesoro Tim Geithner rientrano E.Gerald Corrigan,Paul Volcker-Alan Greenspan e Peter G.Peterson ,tutti membri della commissione.Il primo lavoro di Geithner dopo il college è stato alla Kissinger Associates di Henry Kissinger,membro della commissione trilaterale.Un altro componente della commissione,Brent Scowcroft,è consulente informale di Obama ed è stato il mentore del ministro della difesa Robert Gates.E Robert Zoellick,attuale presidente della Banca mondiale nominato durante il governo di George W.Bush,è un altro dei membri.Secondo il sito Web della commissione trilaterale,quest’ultima è stata costituita nel 1973 da privati cittadini di Giappone ,Europa (Paesi dell’Ue) e Nord America (usa e Canada) per promuovere una collaborazione piu stretta tra queste importantissime zone industrializzate del mondo,con responsabilità di leadership condivisa nel piu ampio contesto internazionale.Il sito afferma:

“La commissione trilaterale è formata da circa 400 esponenti di primo piano del mondo degli affari,dei media,del mondo accademico e dei servizi pubblici (escludendo gli attuali membri di gabinetto nazionali),delle organizzazioni sindacali e di altre ONG delle tre regioni.I presidenti,i vicepresidenti e i direttori regionali formano la leadership della commissione trilaterale,insieme a un comitato esecutivo che comprende all’incirca altri 40 membri”

A partire dal 1973,la commissione trilaterale si è riunita regolarmente in seduta plenaria per discutere documenti d’intento messi a punto dai suoi componenti.Le politiche vengono discusse al fine di raggiungere il consenso.I rispettivi membri tornano nei paesi d’origine per dare attuazione a politiche coerenti con tale consenso.L’obiettivo originario che la commissione trilaterale si era data era la creazione di un “nuovo ordine economico internazionale”.La sua dichiarazione attuale risulta invece trasformata:”Promuovere una collaborazione piu stretta tra queste importantissime zone industrializzate del mondo,con responsabilità di leadership condivisa nel più ampio contesto internazionale”.A partire dal governo Carter,i membri della commissione hanno riporto incarichi molto influenti:ne hanno fatto parte sei degli otto ultimi presidenti della Banca mondiale; presidenti e vicepresidenti degli Stati Uniti (tranne Obama e Biden);piu di metà di tutti i segretari di stato americani e tre quarti dei ministri della difesa.Il programma della commissione per il triennio 2009-2012 è guidato da due convinzioni molto forti.In primo luogo,la commissione trilaterale deve continuare ad agire per preservare la leadership condivisa delle nazioni ricche nel piu ampio contesto internazionale.In secondo luogo,la commissione “amplierà  il suo ambito d’azione al fine di riflettere i piu vasti cambiamenti mondiali”. Cosi,la delegazione giapponese è diventata “delegazione pacifico-asiatica”,e comprende i membri cinesi e indiani;e i membri messicani sono stati aggiunti al gruppo nordamericano.Anche il gruppo europeo continua ad ampliarsi,in linea con l’amplimento dell’UE.

FONTE:

AugustRewiew.com ,30 gennaio 2009

TITOLO: “Obama Trilateral Commission Endgame (Obama:la mossa conclusiva della commissione trilaterale)

AUTORE:Patrick Wood

STUDENTE RICERCATORE: Sarah Maddox

DOCENTE VALUTATORE:Peter Phillips

SONOMA STATE UNIVERSITY

AGGIORNAMENTO DI PATRICK WOOD

Se si considera il numero dei componenti della commissione trilaterale che fanno parte del governo Obama viene alla mente il concetto di “ingerenza”.I membri controllano i settori legati alle nostre necessità nazionali piu urgenti:la crisi economica e finanziaria ,la sicurezza nazionale e la politica estera.Il conflitto d’interessi appare lampante.Se il 75% dei componenti della commissione trilaterale è costituito da individui non statunitensi,quale influsso ha questa super maggioranza sul restante 25%? Per esempio,quando la Chrysler è fallita sotto la supervisione e il controllo del governo Obama,si è deciso in tutta fretta che la Fiat l’avrebbe rilevata.L’uomo chiave dell’accordo,il ministro del tesoro Timothy Geithner,è un componente della commissione trilaterale.Vi sorprenderebbe sapere che il presidente della Fiat,Luca di Montezemolo,è a sua volta uno dei componenti? Il Congresso avrebbe dovuto bloccare questo affare nel momento stesso in cui è stato proposto.Molti membri europei della commissione trilaterale sono anche alti esponenti dell’Unione Europea.Quale influsso politico ed economico esercitano grazie alle loro controparti americane?
Se interpellata,la stragrande maggioranza degli americani direbbe che gli affari dell’America sono soltanto i suoi,e non dovrebbero esservi coinvolti personaggi stranieri che hanno programmi non americani.Tuttavia,quella maggioranza non ha idea di cosa sia la commissione trilaterale e di chi ne faccia parte,nè è consapevole del potere che ha usurpato dal 1976,quando Jimmy Carter è divenuto il primo membro della commissione a essere eletto presidente ( notizia numero 1 di Project Censored,1976).Alla luce della crisi finanziaria odierna,che non ha precedenti,quella maggioranza proverebbe orrore se leggesse la dichiarazione di Zbigniew Brzezinski (cofondatore della commissione insieme a David Rockfeller) tratta dal suo libro del 1971 Between Two Ages:America’s Role in the Technetronic Era,in cui afferma che “lo stato-nazione come unità fondamentale della vita sociale organizzata ha cessato di essere la principale forza creativa le banche internazionali e le multinazionali stanno agendo e progettando in termini molto avanzati rispetto ai concetti politici dello stato-nazione”.Eppure,è esattamente ciò che sta accadendo.Le banche e le imprese internazionali stanno scavalcando lo stato-nazione,compresi gli Stati Uniti.Non hanno alcun rispetto per i procedimenti giusti,per il Congresso o per volontà della gente.Perchè il popolo americano è stato tenuto all’oscuro su un argomento talmente importante da scuotere la nostra nazione in quanto ha di piu profondo? La risposta è semplice:anche le altre sfere dell’industria dei media sono sature di membri della commissione trilaterale,capaci di eliminare selettivamente le notizie:Tra essi figurano:

-David Bradley di Atlantic Media Company

-Karen Elliot House,ex-vicepresidente di Dow Jones & Company,nonchè editore del Wall Street Journal

-Richard Pleper,copresidente di HBO

-Charlie Rose di PBS

-Fareed Zakaria,redattore di Newsweek

.Mortimer Zuckerman,presidente di US & World Report

La commissione trilaterale di Obamaultima modifica: 2010-06-24T20:38:47+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo