Controlli segreti sui dibattiti-2

Questo è uno degli articoli piu censurati dalla grande stampa americana che secondo Il Fatto Quotidiano, è la migliore. Ci vogliono far credere che il presidente Obama è un democratico da prendere come esempio anche perchè accetta la critiche dalla stampa.Se qualcuno mi indica almeno due televisioni che lo criticano,lo invito a cena. La tv però devono criticare ancora meno le lobby e le multinazionali,coloro che controllano anche i dibattiti dei candidati democratici e repubblicani come spiega nel pezzo che pubblico in tre parti.

da CENSURA 2010- Peter Phillips -Project Censored (Nuovi Mondi)

CONTROLLI SEGRETI SUI DIBATTITI PRESIDENZIALI

Le proteste pubbliche che seguirono convinsero candidati ad accettare le persone proposte dall’organizzazione per il dibattito successivo.E nel 1988,quando George Bush e Michael Dukais stilarono il primo accordo segreto sui dibattiti -un “memorandum d’intesa” che stabiliva chi dovesse partecipare,chi avrebbe fatto le domande e persino l’altezza dei piedistalli-l’organizzazione si rifiutò  di metterlo in pratica.Al contrario,diffuse un comunicato stampa tagliente in cui affermava che “le richieste degli organizzatori delle due campagne perpetrerebbero una truffa ai danni degli elettori americani”.
I due grandi partiti,comunque,non volevano un ente promotore che limitasse la loro capacità di controllare i candidati.Di conseguenza,fu creata la CDP ha assunto il controllo dei dibattiti presidenziali,questi ultimi sono stati finanziati in primo luogo dai contributi delle imprese.Le multinazionali che hanno interessi particolari legati alle leggi approvate dal Congresso hanno donato milioni di dollari sotto forma di contributi alla CDP,e i luoghi in cui si svolgono i dibattiti sono diventati feste aziendali,in cui gli sponsor vendono i loro prodotti,i loro servizi e i loro programmi politici.Il colosso del tabacco Philip Morris è stato uno dei principali sponsor nel 1992 e nel 1996.Il grande donatore Anheuser-Busch ha finanziato i dibattiti presidenziali nella sua città d’origine,St Louis,nel 1996-2000-2004 e 2008.Il fatto che la CDP sia riuscita a raccogliere milioni  di dollari grazie ai contributi delle imprese non deve sorprendere.Frank Fahrenkopf e Paul Kirk,che presiedono congiuntamente e controllano la CDP,sono lobbisti registrati per conto della Hoechst Marion Roussel,un’industria farmaceutica tedesca.Fahrenkopf guadagna circa 900.000 dollari allo’anno in qualità di lobbista capo dell’industria nazionale delle scommesse,che ha un giro d’affari di 54 milioni di dollari.In qualità di presidente dell’American Gaming Association, Fahrenkopf convoglia contributi finanziari ingentissimi verso i principali candidati dei partiti,saturando i media con le sue testimonianze “da esperto” in cui decanta “i molti benefici” del gioco d’azzardo.”Non abbiamo intenzione di chiedere scusa per il fatto che abbiamo tentato di influenzare le elezioni politiche”, ha affermato esplicitamente.

Controlli segreti sui dibattiti-2ultima modifica: 2010-08-24T19:25:31+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo