Vota Lega (da Metastasi).Sgarbi vs Peter Gomez all’Ultima Parola (video)

L’Annozero di centrodestra ha prodotto questo bellissimo spettacolo, Vittorio Sgarbi contro Peter Gomez. Ormai ovunque succede questo.Il centrosinistra con i loro modo tranquilli sorridenti che provocano quelli di destra che sono l’opposto.

Qualche giorno fa ho notato che qualcuno è venuto qui dentro digitando sul motore di ricerca ,ANGLOTEDESCO BERLUSCONIANO. Oltre ad ottenere questo blog ,capite, dai post, che berlusconiano non lo sono. Dal 15 settembre 2008 il mio modo di ragionare è diverso,purtroppo per gli altri quel giorno non è successo nulla perchè se la prendono con chi c’entra poco.

Per quanto riguarda il pezzo del libro che pubblico, è interessante  ma non si scopre nulla di nuovo.Comunque per leggere tutto il capitolo e tanto altro, compratelo…

CLICCATE SULLA FOTO PER VEDERE IL VIDEO DI QUELLO CHE E’ SUCCESSO ALL’ULTIMA PAROLA

da METASTASI-Gianluigi Nuzzi e Claudio Antonelli (Chiarelettere)

Le rivelazioni di Di Bella sono sconvolgenti:”A Lecco c’è una via praticamente nostra.Cioè della ‘ndrangheta.E’ via Bel fiore.Al numero 5 c’è un bar piccolo.Molto piccolo.Lo chiamano il bar della Lupara.Dentro ci si sta a malapena in una decina.Ma è un passaggio obbligato,se devi incontrare qualcuno.Per fissare un appuntamento o decidere un lavoro,lì devi andare.Anche perchè dieci metri dopo c’è il Wall Street,e quello è il tempio di Franco.
“Un pomeriggio di marzo del 1990 ho appuntamento con Rusconi,l’amico di sempre,quello dell’affare Versace,alla lupara.Da Olginate prendo l’auto,attraverso Lecco e arrivo li al Caleotto (il rione all’interno del quale si allunga via Belfiore,nda).Vado di fretta e spero di parcheggiare davanti al bar.Non è così.C’è sempre il pienone.Così tiro dritto,passo davanti al Wall Street e faccio per girare a destra in via dei Riccioli.Lì di solito,di fronte ai negozi,c’è sempre un buco.Metto la freccia e per abitudine do un’occhiata al lato opposto dell’incrocio.Davanti all’Istituto professionale Fiocchi,dopo la cancellata,c’è uno spiazzo,e proprio al centro c’è la Ferrari di Franco.Non è posteggiata.E’ infilata in diagonale,a occupare almeno tre posti.Le portiere sono aperte.Dal lato del passeggero sporgono due gambe.Una gonna e un paio di scarpe coi tacchi alti.Da dietro il lunotto si intravedono dei capelli biondi.Appoggiati alla fiancata del guidatore ci sono invece Franco e Gamma (nome in codice di soggetto che potrebbe essere sottoposto a indagini;Gamma è una figura che ha ricoperto negli ultimi anni importanti incarichi di governo,nda).Stanno parlando,e Franco poggia una mano sulla schiena di Gamma che si infila per un terzo nell’abitacolo.Una station wagon dietro di me suona il clacson,cosi tolgo il piede dal freno e imbocco via dei Riccioli.Cinquanta metri piu avanti vedo un posto libero e parcheggio.Chiudo in fretta l’auto e torno indietro.Faccio a piedi il tratto di prima.Franco e Gamma sono ancora li che ridono e scherzano.Alzo la mano e saluto Franco
e Gamma sono ancora lì che ridono e scherzano.Alzo la mano e saluto Franco,che si gira e fa un cenno veloce.Un secondo dopo mi ridà già le spalle.Tiro dritto fino al bar Belfiore.

 

Quando arrivo all’ingresso,sulla porta ritrovo Rusconi ad aspettarmi.”C’è Gamma” gli dico.
“Di che parlano?”
“E di che devono parlare? Di voti e di bionde”
“Rusconi mi prende per un braccio e mi tira dentro come a dire che è meglio mettersi a fare il nostro lavoro.Anche se so che pure lui cova rabbia nel vedere Coco Trovato che presenta le sue conquiste a tutti tranne che a noi.Pure a Gamma,che è un bell’uomo ma è un leghista.”Devi proprio tenere di piu a stì polentoni che a noi” avevo detto a Franco una sera al bar della Lupara.Lui mi aveva risposto di farmi i cazzi miei.E ora vederlo in compagnia di Gamma mi dava pure piu fastidio.
Ma come? Noi siciliani e calabresi abbiamo fatto di tutto per Franco e lui tratta un leghista come un pupillo? Gamma? Un casinista,anche se nel senso buono della parola.Sempre in giro aq organizzare incontro pubblici.Va nei bar.Ovunque.Il motto non cambia mai:votare per la Lega.Fa mettere volantini nei locali.Anche nel mio di Olginate.Però hanno questo ritornello contro i meridionali,che non lavorano.Che il Sud è mantenuto.Che bisogna rifare tutto.Sono quei tipi di polentoni che proprio non mi piacciono.Per me i leghisti sono tutt’altra fibra di polenta rispetto ai politici di prima.Sempre a sventolare il loro verde o le bandiere bianche con le strisce rosse.Da subito,alla fine degli anni Ottanta,mi hanno ricordato gli hooligan inglesi.A far casino.Ad andare nelle piazze.A dire che a Roma sono tutti ladroni.La Democrazia cristiana e il Partito liberale? Non c’è paragone,hanno altri modi:gente misurata,come piace a me.Ma per Franco sono la stessa cosa.Non gli dà fastidio sentirsi insultato come meridionale,per lui non fa differenza.
“La Lega parla un’altra lingua,ma vuole le stesse cose:voti e potere.E Franco,che non gli è mai fregato niente dei colori delle bandiere,capisce molto prima della gente comune quando la boa si avvicina.Io ho letto di Tangentopoli sui giornali,lui lo sapeva prima.E comincia a sellare il puledro quando è ancora troppo piccolo perchè qualcuno ci scommetta sopra.Sapendo che se poi diventa grande e veloce,non ci sarà nemmeno bisogno di rincorrerlo.Riconoscerà da solo il padrone”.
Sono trascorse alcune settimane dall’incontro al centro commerciale.Questa volta Di Bella ha scelto di incontrarci in casa sua,quasi che abbia abbassato la guardia.Parliamo ormai da quasi tre ore,ma c’è ancora tempo prima che Dario (nome di fantasia nda) finisca le lezioni a scuola e torni per pranzo.E’ un fiume in piena e dalla memoria tornano a galla anche i particolari.I momenti storici,i retroscena del voto di scambio.Tutte quelle vicende su cu ogni giornalista vorrebbe scrivere,indagare e lavorare. 

 

Vota Lega (da Metastasi).Sgarbi vs Peter Gomez all’Ultima Parola (video)ultima modifica: 2011-01-22T16:28:49+01:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo