Intervista Licio Gelli su OGGI (1 parte)

Questa è l’intervista che la scorsa settimana parlavano tutti i giornali nazionali. Lo cosa strana (si fa per dire) è che i “maestri della libera informazione” parlano sempre di P2 ma mai della massoneria in generale. Dimenticavo,nella P2 c’era iscritto Silvio Berlusconi con la tessera 1816.

Signori e signore,vogliamo paragonare la P2 al Club Bilderberg-Commissione Trilaterale o Unione Europea? Non c’è paragone su cosa sia piu dannoso.Gelli si lamenta perchè l’Europa vieta di esporre il crocifisso nelle scuole. Be il suo obiettivo è far diventare l’Europa musulmana. Non vengono aiutati a casa loro e allora sono costretti ad invadere l’antico continente. E’ una cosa studiata a tavolino.

Da OGGI- Intervista a Licio Gelli di Raffaella Fanelli

Licio Gelli si era alzato in piedi, per farmi capire che avrebbe consentito solo un’ultima domanda.L’avevo pronta.

QUALCUNO HA INDICATO IN GIULIO ANDREOTTI IL “VERO PADRONE” DELLA LOGGIA P2…

Per carità…io avevo la P2,Cossiga la Gladio e Andreotti l’Anello.

L’ANELLO?

Si, ma ne riparleremo la prossima volta

Gelli fa cosi:con leggerezza e senza accettare di spiegarsi meglio,butta lì un nome (quello di una terza semisconosciuta organizzazione segreta) e un cognome (quello del senatore a vita che l’avrebbe guidata).
Ovviamente Oggi ha chiesto ad Andreotti una replica. “Il presidente Andreotti replica.”Il presidente Andreotti non ha commenti da fare”, ci fa sapere a stretto giro di posta.
Ma torniamo all’inizio.Siamo a Villa Wanda,30 stanze a pochi km da Arezzo,sulla collina di Santa Maria delle Grazie.”La villa porta il nome della mia amata moglie,il nostro matrimonio è durato 50 anni.Perderla per sempre è stato un grande dolore”, dice l’ex venerabile maestro della P2.

MA LEI VIVE QUI DA SOLO?

Ho una compagna.Poi ci sono i domestici,la mia segretaria…” E anche il giardiniere che abbiamo visto al lavoro nel parco della villa.Tre ettari di prato, fra statue,fontane e alberi da frutto.Qui si spingono solo gli intimi.Avrei potuto riceverla nel mio ufficio di Pistoia,a Montecatini o a Roma… ma sono un pò stanco,e preferisco non spostarmi”. Il venerabile è in doppiopetto grigio e camicia a righe con polsini blu, nel taschino del panciotto ha un orologio d’oro mentre sul bavero della giacca lo stemma del Movimento etico per la difesa internazionale del crocifisso:”Se avessi vent’anni di meno mi mobiliterei il popolo,bloccherei ferrovie e autostrade per protestare contro l’ingerenza dell’Europa.Per bloccare chi vieta il Crocifisso negli edifici pubblici.

E LA P2?

La rifarei.Anche se tanto del mio Piano di rinascita è stato realizzato.Mi sarebbero bastato altri quattro mesi.Solo quattro.E avrei cambiato il sistema politico senza colpo ferire”.Con voce sommessa snocciola i ricordi dei suoi quasi 92 anni.”Ricordo tutto.Ogni sera ho scritto un appunto del giorno.Non scrivo piu ma continuo a leggere anche se per il momento,per fortuna,quelle pagine non mi servono,perchè ricordo tutto.Ogni sera ho scritto un appunto del giorno.Non scrivo piu ma continuo a leggere anche se per il momento ,per fortuna,quelle pagine non mi servono,perchè ricordo tutto.Però sono tranquillo,gli appunti sono li. 

Intervista Licio Gelli su OGGI (1 parte)ultima modifica: 2011-02-24T17:41:48+01:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo