VITTORIO AGNOLETTO:buttati all’aria i valori della sinistra

Si dicono tante cose sulla guerra libica e sulle crisi in Egitto e Tunisia.Diverse versioni ,e secondo me nessuna è da scartare.C’è chi si chiede come facciano i tunisini a pagare 1500-2000 euro per venire in Italia se guadagnano poco piu di 100 euro al mese. Oppure che arrivano solo giovani e non donne e bambini. Come mi faceva notare un utente sul mio sito di myblog, tra l’altro uno che non passa sicuramente  il tempo a leggere i libri dei “paladini della controinformazione”,è stato l’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) ad aumentare il prezzo dei beni di prima necessità comandato da i piu grossi delinquenti del pianeta (altro che Gheddafi) cioè Usa,Ue e Gran Bretagna.La cosa molto sospetta è che se intervisti i tunisini che vogliono lavorare (ci sono anche quelli che sono scappati dalle galere e c’è stare attenti) ,hanno tutti voglia di andare in Germania o Francia ma non li fanno andare perchè i paesi che comandano l’Europa  non li vogliono. C’è l’intenzione di punire l’Italia ,che, come dicono esperti non servi dei giornali di destra o sinistra, sta attuando una politica energetica contraria agli interessi americani.

Per quanto riguarda la Libia: questo è un altro paese che vogliono punire perchè stanno “rompendo le palle” alle corporation americane,e, appoggiati dal governo,stanno massacrando Gheddafi.Paolo Barnard dice di no ma secondo il fatto che il Rais vuole aumentare la partecipazione (ora è al 2%) in Finmeccanica che come sappiamo fornisce alla Difesa americana i teleguida a laser,sistemi di controllo, ecc ecc.
I colpevoli sono sempre loro, quei vermi (con tutto il rispetto per i vermi) degli americani.
Sono d’accordo con quello che dice Agnoletto nell’intervista che ha rilasciato a Libero. Gli americani vanno sempre dove c’è qualcosa da prendere su,con la scusa di portare democrazia.Purtroppo troppi polli abboccano.

 

da LIBERO del 24/03/2011-Intervista a Vittorio Agnoletto di Elisa Calessi

VITTORIO AGNOLETTO,COSA NE PENSA DEL FATTO CHE IL PD HA VOTATO PER AUTORIZZARE LA GUERRA IN LIBIA?

Hanno scelto una posizione iper-politicista.L’aspetto piu incredibile è che hanno invocato piu guerra,nella speranza di far emergere la divisione tra Pdl ,e Lega.Così hanno buttato all’aria la storia e i valori della sinistra.In genere la sinistra si batte contro la destra per chiedere la pace,non la guerra”.

TANTI,PERO’, ANCHE A SINISTRA DICONO CHE NON INTERVENIRE AVREBBE SIGNIFICATO LASCIAR MORIRE DELLA GENTE.

Non possiamo accettare un ragionamento del tipo:o quelli muoiono o si fa la guerra.Intanto i governi sono responsabili per tutto quello che non hanno fatto in questi anni.E comunque con questi bombardamenti,i civili non vengono salvati.Non ci sono interventi così chirurgici da impedire gli effetti cosidetti collaterali.Cioè la morte dei civili.

DIRE NO A GHEDDAFI E NO ALLA GUERRA,NON RICORDA “NE’ CON LO STATO,NE’ CON LE BR?

No,perchè c’è una terza possibilità:stare con i movimenti democratici,che saranno le vere vittime di questa situazione.Perchè si trovano tra le bombe “umanitarie” e gli ex ministri di Gheddafi che ora guidano il movimento di opposizione al Rais,ma sono responsabili della repressione fatta in questi anni.

LA VICENDA LIBICA HA SPIAZZATO ANCHE VOI PACIFISTI.PERCHE?

C’è stata una confusione iniziale,è vero.Perchè di fronte movimenti che chiedevano libertà,in molti hanno detto:giusto intervenire.Ma le rivolte egiziane e tunisine sono diverse da quella libica.Nel consiglio nazionale di Bengasi ci sono gli ex ministri di Gheddafi.

LEI NON CREDE CHE L’ONU ABBIA AGITO PER RAGIONI UMANITARIE?

Questa è una guerra dove si confrontano le compagnie petrolifere francesi e quelle  americane.Con l’Italia che si è accodata per paura che la caduta di Gheddafi travolgesse gli interessi dell’Eni.E’ una guerra per il petrolio e per il gas.

I RIBELLI DI BENGASI NON LOTTANO PER LA DEMOCRAZIA?

Ci sono giovani che si battono per la democrazia.Ma anche personaggi non presentabili e in posizioni di leadership.La situazione non sarà migliore se a governare la Libia ci saranno l’ex ministro dell’Interno e della Giustizia di Gheddafi.

MA GHEDDAFI STAVA COMPIENDO DELLE VIOLENZE CONTRO IL SUO POPOLO.O NO?

Ma guerra è l’unica risposta? La diplomazia non esiste? Gheddafi è lì da oltre 40 anni.Cos’ha fatto l’Occidentale?

COSA BISOGNAVA FARE,ALLORA?

Aiutare i movimenti democratici.Fare un embargo commerciale e delle armi.Come mai a questo a questo bombardamento “umanitario” partecipano alcuni dei regimi peggiori,dall’Arabia Saudita al Qatar? Perchè non si interviene in Yemen e Bahrein? Li non ci sono i diritti umanitari?
 

VITTORIO AGNOLETTO:buttati all’aria i valori della sinistraultima modifica: 2011-03-25T20:05:00+01:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo