Ricordiamo ad Elio Veltri gli ambienti frequentati da Prodi (3 parte)

foto_elio-veltri.jpg

Piu riguardo il video dello scontro Elio Veltri-Paolo Barnard e piu penso di non aver mai visto nessuno mettere ko  un giornalista come ha fatto Barnard con Veltri.Il bello è che non vedo i tifosi di Veltri (ne ha parecchi) commentare o dire qualcosa a Paolo.Non c’è  mai stata partita.

Domanda ad Elio Veltri: ma tu non sai o fai finta di non sapere che Romano Prodi ha frequentato associazioni a delinquere finanziarie come il Club Bilderberg?

da IL CLUB BILDERBERG-Daniel Estulin (Arianna editrice)

IL BILDERBERG SMASCHERATO

Thomas Jefferson ,uno dei padri fondatori della democrazia americana,usava affermare:” I singoli atti compiuti da un tiranno li si possono ascrivere all’opinione occasionale di quel giorno,ma una serie di soprusi,iniziata in un determinato periodo e portata avanti in modo continuativo durante l’avvicendarsi dei presidenti,dimostra fin troppo chiaramente che esiste un piano sistematico,volto a ridurci in schiavitù”.La caratteristica piu profonda di questo gruppo mondiale,quasi esclusivamente maschile e corporativo,fu espressa da David Rockfeller nel giugno del 1991,durante il meeting del Bilderberg di Baden-Baden ,in Germania,quando affermò che una sovranità sovranazionale,esercitata da una elite intellettuale e di banchieri mondiali,è sicuramente preferibile all’autodeterminazione delle nazioni,come avveniva nei secoli scorsi. Il 9 dicembre 2001,il professore John Mc Murtry,dell’Università di Guelph (Canada) ,disse, nel suoi discorso di apertura di un forum intitolato “Cosa può fare,il Canada,di fronte al terrorismo e alla guerra? “In quanto struttura di potere a livello mondiale,messa in piedi dalle stesse forze finanziarie e dal sistema dei mass media,ha posto Tony Blair e guida della Gran Bretagna e George W.Bush alla Casa Bianca,nonostante la maggioranza dei votanti fosse contraria.Le multinazionali hanno finanziato e comprato questi leader politici per essere certi che questi uomini corrotti servissero i loro piani piu di quanto non avrebbero fatto dei governi liberamente eletti dal popolo,e hanno fatto in modo,attraverso le creazione di entità plenipotenziale e provvedimenti per mercati transnazionali ,che i governi non potessero ostacolare i loro piani a lungo, senza infrangere le nuove leggi commerciali e finanziarie,con cui vengono tutelati solo i diritti di queste grandi multinazionali” Quello che mi lascia perplesso è che le altre persone non riescano a vedere i pericoli nascosti dietro a tutto questo.Dipende forse dal fatto che la conoscenza porta responsabilità e spinge a impegnarsi per ottenere un cambiamento? Se tutti noi ci rendessimo conto che esiste un potere molto piu forte dei vari presidenti eletti dal popolo,un’autorità spirituale molto piu potente del Papa, un potere invisibile-il sistema bancario internazionale,il piu potente sistema di propaganda della storia dell’umanità-che controlla gli apparati di tutti gli eserciti e tutti i servizi segreti del mondo,saremmo costretti a concludere che la democrazia,nelle migliori delle ipotesi,è un’illusione e,nella peggiore,rappresenta il preludio per quella dittatura che si chiama “nuovo ordine mondiale”. Michael Thomas ,un operatore di Wall Street,molto apprezzato come scrittore e considerato uno dei commentatori piu incisivi sull’era Reagan-Bush, il 28 maggio 1999 ha dichiarato al SHC News che “se i membri del Bilderberg sembrano essere restìì del solito ad apparire sui media,è perchè,tra le altre ragioni,si rendono conto che le loro principali strutture ,il “Fondo Monetario Internazionale” e la Banca Mondiale,hanno causato un numero di devastazioni umane molto superiore a quello seguito alla II Guerra Mondiale”. “L’infelice risultato” ,scrive l’ex giornalista della BBC Tony Gosling,sul suo sito (www.bilerberg.org),”è l’immagine di una democrazia occidentale ridimensionata,nella quale le persone incaricate di prendere decisioni non tengono conto dei bisogni della gente,come la giustizia sociale,il bene comune e una buona qualità della vita;al contrario,causando una forte austerità economica,vogliono favorire gli interessi dell’elite politiche e delle multinazionali”. Nonostante le prove siano ormai evidenti,la maggioranza della gente ritiene di essere troppo occupata a risolvere i problemi quotidiani che è costretta ad affrontare,per perdere tempo con le “teorie della cospirazione”. Questo è esattamente il tipo di lavaggio di cervello ,che Tavistock aveva in mente per noi.Di fronte al caos totale,stiamo reagendo come fece Nixon,che venne prima isolato,poi manipolato e infine distrutto dagli organizzatori della globalizzazione.Demoralizzate e manipolate,private della propria autostima,insicure verso il futuro,le persone sono sempre piu poste nella condizione di desiderare l’arrivo del “Messia”,l’avvento di un “nuovo ordine”,che prometta di eliminare la droga -la pornografia-la prostituzione minorile,l’aumento della criminalità-le guerre-le carestie e la sofferenza,garantendo al contempo una società basata sull’ordine,in cui le persone vivranno in armonia.Ma questa nuova “armonia” ,cosi dipinta,finirà con l’incidere sulla nostra esistenza.”Armonia” significherà una società socialista;diventeremo semplicemente dei numeri,in un sistema dominato dalla burocrazia del “nuovo ordine” mondiale”.Chi non si conformera,come me,sarà internato in campi di concentramento creati sul modello della prigione di Guantanamo.Tutto questo accadrà,se noi,la gente di (quello che rimane) del mondo libero,non inizieremo a combattere per difendere i nostri ideali nazionali,invece di lasciare tutto nelle mani dei governanti,dei commissari dell’Unione Europea,dei rappresentanti alle Nazioni Unite e delle famiglie reali,tutti soggetti che ci stanno tradendo. Questi graziosi,ben educati membri delle famiglie reali europee,queste anziane donne dai modi eleganti e questi gentiluomini bonari,sono in realtà persone assolutamente spietate.Sfruttano le sofferenze delle nazioni e spendono le loro ricchezze per proteggere il loro privilegiato stile di vita.Le fortune dell’aristocrazia sono “inestricabilmente legate e intrecciate con il mercato della droga ,dell’oro,dei diamanti e delle armi; con il sistema bancario,del commercio e dell’industria del petrolio;con il controllo dei media e dell’industria dell’intrattenimento”. Come si possono verificare questi fatti, se è praticamente impossibile penetrare all’interno del “Bilderberg Group”? Alcuni di essi sono indimostrabili,perchè le informazioni che riceviamo arrivano direttamente dai servizi segreti,in modo che solo una piccola minoranza privilegiata possa venire a conoscenza della realtà.Non aspettatevi mai che i principali telegiornali possano dare notizie sulla cospirazione che sta avvenendo alle nostre spalle.La stampa è sotto il totale controllo di questi gentili signore e signori,che spendono tanto tempo impegnandosi in attività di beneficienza.Molta gente,non vedendo i “motivi” dietro le cose che loro descritto-dato che non ne parlano nè le televisioni,nè i giornali, nè la radio -è convinta che debba per forza trattarsi di una “teoria della cospirazione”,quindi da ignorare o deridere,ma comunque da rifiutare.Vogliono prove concrete,ma sono difficili da trovare.Questo è ciò che il sistema di lavaggio del cervello di Tavistock ha fatto alla razza umana. Il “nuovo ordine mondiale” si è impegnato a neutralizzare l’unica arma che noi,persone comuni,potevamo utilizzare per ostacolare i suoi progetti. Sto cercando di strappare via la maschera dal volto del “nuovo ordine mondiale”,per mostrare ciò che esso realmente è.Questo libro contiene molte citazioni e molti documenti,che possono rafforzare la mia teoria,e anche un certo numero di fatti concreti,che faranno intuire-almeno lo spero-a un lettore intelligente,se quello che voglio dimostrare è credibile o meno

I CONCUBINI DEL BILDERBERG

E’ importante distinguere tra i membri fissi,che partecipano ogni anno alle conferenze,e gli altri,che vengono invitati occasionalmente.Circa ottanta personalità vengono invitate,di volta in volta,ogni anno.Queste persone vengono scelte in base alle materie trattate,che ricadono sotto la loro sfera di influenza,o per la loro conoscenze professionali e accademiche e sono all’oscuro della struttura segreta che agisce dietro al “Bilderberg Group” e dei suoi obiettivi piu profondi e universali.Tra queste persone,vengono selezionati dai responsabili del Bilderberg,perchè li ritengono utili strumenti per il loro piano di globalizzazione,pochi elementi che,per questo,verranno poi aiutati a ricoprire posizioni politiche molto importanti.Le personalità che non mi impressionano il Gruppo vengono inviate una volta sola.
Il caso piu clamoroso di “reclutamento andato a buon fine”,è stato quello dello sconosciuto Governatore dell’Arkansas,Bill Clinton,che partecipò al suo primo meeting del Bilderberg nel 1991,a Baden-Baden in Germania.In quell’occasione,David Rockfeller spiegò a Clinton che “l’Accordo per il Libero Mercato del Nord America” (NAFTA) non era una priorità per il Bilderberg e che quindi lui avrebbe dovuto agire per sostenere la posizione del Gruppo.
L’anno successivo,Clinton venne eletto Presidente degli Stati Uniti e-indovinate un pò-si rivelò uno strenuo oppositore della NAFTA.
La seguente lista evidenzia le coincidenze temporali tra le partecipazioni alle Conferenze di alcune personalità e io loro scatti di carriera:

-BILL CLINTON:partecipa al meeting del 1991;vince le primarie del Partito Democratico e diventa  Presidente degli Stati Uniti nel 1992

-TONY BLAIR: partecipa al meeting del 1993;diventa il leader del Partito Laburista nel luglio del 1994 e viene eletto Primo Ministro nel maggio del 1997

-GEORGE ROBERTSON:partecipa al meeting del 1998;viene nominato Segretario Generale della NATO nell’agosto del 1999

-ROMANO PRODI: partecipa al meeting del 1999;riceve l’incarico di Presidente della UE nel settembre del 1999.Ricopre tale incarico fino a gennaio 2005;nel 2006 viene eletto Presidente del Consiglio italiano.


IL PROGRAMMA DEL BILDERBERG  PER IL 2009: RIDEFINIRE LA POLITICA ECONOMICA GLOBALE

CHI C’ERA?

Famiglie reali europee.
Alla conferenza di quest’anno era presente la Regina Beatrice D’Olanda,che non a caso è la maggiore azionista privata della Royal Dutch Shell, una delle piu grandi multinazionali del mondo.E’ stata raggiunta da uno dei suoi tre figli,il principe Costantijn ,che è stato anche presente alla riunione.Il principe Costantijn ha lavorato con il Commissario Europeo olandese per EU,oltre ad essere stato un consulente di politica strategica e tecnica nei settori dell’analisi economica e aziendale,dell’analisi dell’intelligence e delle operazioni e della tecnologia dell’informazione ,oltre a molti altri campi.Il principe Costantijn è stato inoltre un ricercatore per la RAND Corporation in Europa.Tra i reali presenti c’era anche il principe Philippe del Belgio e la regina Sofia di Spagna.

LE BANCHE PRIVATE

David Rockfeller,ex direttore generale e presidente della Chase Manhattan,ora JP Morgan Chase e membro fondatore del Bilderberg ,Josef Ackermann,amministratore delegato della Deutsche Bank,direttore non-esecutivo della Royal Dutch Shell,vice presidente della Siemens AG; Roger Altman ,sottosegretario al tesoro sotto la presidenza Clinton; Tommaso Padoa-Schioppa,banchiere ed economista italiano ed ex ministro dell’economia e delle finanze in Italia; W.Edmund Clark,presidente e direttore generale del TD Bank Financial group,membro del consiglio di amministrazione del C.D. Howe Institute,un prominente think tank canadese; e Indira Samarasekera,presidente dell’università di Alberta,che fa parte anche del consiglio della Scotiabank,una delle maggiori banche canadesi.

LE BANCHE CENTRALI

Gerrgios A.Arapoglou governatore della Banca Nazionale della Grecia;Mario Draghi il presidente della Banca Europea degli investimenti,James Wolfensohn,ex presidente della Banca Mondiale; Nout Wellinlk, facente parte del consiglio della Bank for Internation Settlements (BIS) (Banca dei Regolamenti Internazionali ,BRI); e Jean -Claude Trichet,presidente della Banca Centrale Europea.

L’AMMINISTRAZIONE DI OBAMA

L’amministrazione Obama è stata ampiamente rappresentata alla riunione del Bilderberg di quest’anno.Tra i presenti c’erano Keith B.Alexander,tenente dell’esercito americano e direttore della National Security Agency; Timothy Geithner, segretario al tesoro USA ed ex presidente della Federal Reserve di New York; Richard Holbrooke ,invitato speciale dell’amministrazione degli Stati Uniti;Henry Kissinger ,l’inviato speciale di Obama in Russia,membro da lungo tempo del Bilderberg ed ex segretario di stato e consigliere per la sicurezza nazionale:Dennis Ross,consigliere speciale per il Golfo Persico e l’Asia sud-occidentale per il segretario di stato Hillary Clinton; David Patraues ,Comandante del CENTCOM (il Comando Centrale Usa in Medio Oriente); Lawrence Summers,direttore del National Economic Council della Casa Bianca,ex segretario del tesoro durante l’amministrazione di Clinton ,ex presidente dell’università di Harvard,ex capo econimista della Banca Mondiale;Paul Volcker ,ex governatore del Federal Reserve System e presidente dell’Econimic Recovery Advisory Board di Obama;Robert Zoellick ,ex presidente della Goldman Sachs ed attuale presidente della Banca Mondiale;e il sotto segretario di stato James Steinberg.

ALTRI NOMI ILLUSTRI

Erano presenti il Visconte Etienne Davignon ,ex vice presidente della Commissione Europea e presidente onorario del Gruppo Bilderberg; Francisco Pinto Balsemao,ex primo ministro del Portogallo: Franco Bernabè,direttore della Telecom Italia e vice presidente della Rothschild Europe;Carl Bildt,ministro degli esteri della Svezia,Kenneth Clarke ,segretario ombra degli affari del Regno Unito;Richard Dearlove ,ex capo dei servizi segreti britannici (M16); Donald Graham ,direttore della Washigton Post Company; Jaap De Hoop Scheffer ,segretario generale della NATO; John Kerr ,membro della Camera dei Lord britannica e vice presidente della Royal Dutch Shell; Jessica Matthews ,presidente del Canergie Endowment for International Peace; Richard Perle dell’American Enterprise Institute; ROMANO PRODI ,ex presidente del consiglio italiano: John Elkann ,azionista e vicepresidente della FIAT; J.Roberts S. Prichard ,direttore generale della Torstar Corporation e presidente emerito dell’università di Toronto; Peter Sutherland , ex direttore generale dell’Accordo generale sulle tariffe doganali e il commercio (GATT) ,primo direttore dell’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) ed attuale presidente della British Petroleum (BP) e della Goldman Sachs International ;Peter Thiel,del consiglio di amministrazione di Facebook ;Jeroen van der Veer ,direttore generale della Royal Dutch Shell;Martin Wolf ,editore associato e commentatore economico capo del quotidiano Financial Times.

 

Ricordiamo ad Elio Veltri gli ambienti frequentati da Prodi (3 parte)ultima modifica: 2011-03-31T18:56:34+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo