ANGLOTEDESCO ESTATE.Satira 1986, da Bobo a Beppe Grillo (1 parte)

Che belli gli anni 80′, i migliori ,almeno per me nato nel 1976.Anche i comici erano molto piu “genuini”, adesso sono tutti politicizzati e lo stesso Beppe Grillo degli anni 80′ era strepitoso, ora fa il politico e di fronte al vero potere sta  zitto.
Nelle due parti che pubblicherò , ci sono anche una serie di battute di Beppe Grillo sui socialisti italiani durante la trasmissione “FANTASTICO” che scatenò (nel 1986) una valanga di polemiche sulla satira in televisione e si discuteva se doveva essere completamente libera o regolarla. Adesso le cose non sono cambiate,anzi, sono peggiorate.
Due vignette che si vedono nell’enciclopedia:

VAURO SENESI

Pluralismo dell’informazione: Giovanni Paolo Secondo…sul secondo. Wojtyla Primo…sul primo

AGNESE

Il primo canale della Rai è democristiano… Il secondo canale è socialista…il terzo canale è socialista ,comunista, socialdemocratico,un po repubblicano e pochissimo liberale.
Ai radicali hanno assegnato le cuffiette stereo.

da ENCICLOPEDIA RIZZOLI 1986- di Fulvia Serra

Gli avvenimenti che hanno caratterizzato l’anno di satira 1986.
Era da tempo che i designatori,gli autori sentivano la necessità di avere a disposizione uno spazio di cui esprimersi con assoluta autonomia e libertà.LINUS perchè mensile, “Satyricon perchè a tema fisso e sempre piu stanco, non offrivano abbastanza pagine,l’Europeo,con una timida apertura ad Agnese,lasciava intravedere spazio nuovo,,fresco ma insufficiente.Staino da tempo cullava un’ambizione con il suo Bobo, una ambizione di “satira e travolgenti passioni” e ecco nasce “Tango” (è il 10 marzo),4 pagine del colore di SOLE 24 ORE ogni lunedi inserito nell’UNITA’.E’ subito un successo che va al di là di quanto lo stesso Staino potesse augurarsi e ciò impensierisce l’Unità stessa e “Satyricon” che abbandonato o quasi da molti dei suoi autori,inalbera innovazioni di formula,con piu pagine e una collocazione nella Repubblica della domenica anzichè del mercoledi.E’ un momento difficile per la satira,un momento in cui Forattini continua la sua opera di editorialista di Repubblica a volte felice a volte infelice ma i proverbi lo soccorrono “Non tutte le ciambelle escono col buco”. Forattini sforna un libro all’anno se non due,l’ultimo “Provocazia” è presente in una mostra personale di Forattini… Sempre Forattini intervistato nell’estate 86′ in Sardegna dalla Nuova Sardegna ironizza sui “ballerini” di “Tango” perchè gli risulta improbabile che riescano a fare una satira efficace e libera su un quotidiano di partito.I Tanghisti rispondono con un Nattango che anima l’estate 86′ prendendo di mira il segretario del PCI Alessandro natta che esteticamente si presterebbe solo a caricature un pò prevedibili per bazza e mossette e per il resto non offre molti spunti se non comici,piu che satirici.E’ subito polemica:insomma pare che privi di Forattini deus ex machina la nostra la nostra estate sarebbe filata via liscia senza un sorriso,e invece no, è bastata una frase per provocare (da cui “Provocazia”,Mondadori Editore,libro accolto molto favorevolmente dal pubblico) una reazione abbastanza inopinata.
Si sentiva di nuovo nell’aria quella sensazione di cospirazione,di sberleffo giusto, di effetto satira finalmente rinato e rimbalzato di quotidiano in quotidiano fino a raggiungere le copertine dei settimanali e le riflessioni dei commentatori mensili.Ma non finisce qui,la satira era già approdata anche in Tivù.”Drive In”,infatti, una trasmissione molto vivace, veloce, variata in cui l’ascoltatore-spettatore viene bombardato da ogni parte da scenette ,scemette, gag ,barzellette ,polpette,a velocità da mitragliatrice,aveva inviato Bobo a partecipare con tutti i suoi personaggi alla trasmissione.
 

ANGLOTEDESCO ESTATE.Satira 1986, da Bobo a Beppe Grillo (1 parte)ultima modifica: 2011-08-18T16:15:00+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo