ANGLOTEDESCO ESTATE.Edgardo Sogno (2 parte)

Questo libro me l’ha regalato mio fratello durante l’estate e devo dire che non è male anche se la situazione che stiamo vivendo in questo momento, servono altri tipi di libri.
Nei pezzi che pubblico nei prossimi  tre post (dal 1 settembre tornerò alla nnormalità) si parla di Edgardo Sogno che passò dai partigiani rossi a quelli bianchi per impedire al comunismo di andare al potere.
In Italia tutti i governi che si susseguirono per 30 anni dopo la guerra avevano un debito di gratitudine nei confronti della C.I.A che continuò a pagare decine di milioni di dollari per far eleggere e sostenere i democristiani e i suoi alleati.

Il 27 giugno 2007, Milano gli intitola una strada.Alla cerimonia partecipano,sedute in prima fila,l’ex sindaco Letizia Moratti,le figlie Sofia e Laura Sogno,e il rappresentante del Comitato per le libertà Edgardo Sogno. Letizia Moratti disse quel giorno:
“E’ un onore rendere omaggio a un eroe della Resistenza che ha combattuto per liberare l’Italia dal regire e dalla dittatura nazifascista”.
Anche Silvio Berlusconi lo ricorda sempre volentieri…
 

da NERI- Mario Caprara e Gianluca Semprini (Saggistica contemporanea tascabili Newton)

UN SOGNO ANTICOMUNISTA 

Dopo aver diretto a Londra il Planning and Coordinating Group della NATO,nell’estate del 1953 Sogno segue a parigi i corsi del NATO Defense College per la guerra psicologica.Nello stesso anno fonda in Italia,con l’appoggio totale della Cia ,il movimento Pace e libertà,o meglio ,Comitato nazionale pace e libertà.In una lettera ad Aldo Moro,citata nella relazione del presidente della Commissione stragi, Giovanni Pellegrino,Sogno Precisa:

“Nel luglio del 1953,per iniziativa della Presidenza del Consiglio (governo Scelba) mi veniva nuovamente proposto un incarico di carattere eccezionale e riservato (organizzazione della difesa psicologica delle istituzioni democratiche) in ripresa di una operazione avviata nel 1948 per iniziativa del ministro Sforza nel quadro dell’attività svolta in base al piano Marshall.Accettai tale incarico”

 

Pace e libertà,appoggiata non solo da Scelba ma anche dal Ministero della difesa guidato da Randolfo Pacciardi,ottiene finanziamenti per centinaia di milioni di lire dalla FIAT e dalla PIRELLI”
Inizia cosi un’intensa attività contro gli operai di sinistra nelle fabbriche del Nord,basata anche sulla pubblicazione di falsi documenti firmati PCI.”Il movimento si dovrebbe persino sostituire alla polizia”,si legge in un rapporto SIFAR del 16 ottobre 1953, “specie nello schedare gli attivisti del PCI e le maestranze comuniste”.
I rapporti fra Sogno e Cavallo si deteriorano.I due si riavvicineranno soltanto nel giugno del 1971,quando il conte fonda i Comitati di resistenza democratica.Intanto fino al luglio del 1974,intascheranno i finanziamenti della grande industria pensando al “golpe bianco”:”Un golpe di destra con un programma avanzato di sinistra che divida lo schieramento antifascista e metta i fascisti fuori gioco,spiega Cavallo in una nota a sua firma.
Nell’impresa li appoggia il generale Ginadelio Maletti.L’ex capo dell’ufficio D del SID ,sentito nel 2001 al processo per la strage di piazza Fontana,ha dichiarato che “Sogno ha avuto rapporti con uomini della CIA.Stava raccogliendo le fila per un golpe,di questo ne ha parlato con la CIA, che però non ha informato i nostri servizi”
La magistratura dunque ha scoperto il complotto “bianco”.Ma lo stesso giorno in cui Violante ordina l’arresto di Sogno e Cavallo ,il 5 maggio 1976,la Cassazione,accogliendo la richiesta di un imputato minore,trasferisce il procedimento a Roma,dove viene riaperta l’istruttoria,che si conclude il 12 settembre 1978,con il proscioglimento di tutti gli incriminati,da parte del giudice istruttore Francesco Amato. 

 

ANGLOTEDESCO ESTATE.Edgardo Sogno (2 parte)ultima modifica: 2011-08-31T14:21:07+02:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo