Non tutti si fidano di partecipare al summit MMT

Ho letto in questi giorni che Paolo Barnard è preoccupato per una email ricevuta da un tizio che lo mette in guardia in vista del summit MMT.
Io non parteciperò per tre motivi: 1) Perchè non ho tempo per star via tre giorni. 2) Per le spese di viaggio e alloggio (con tutto quello che c’è da pagare sopratutto uno che viene da una famiglia di operai). 3)Per il tono incivile usato da Paolo Barnard per convincere la gente.Un pezzo preso dal suo post del 30 dicembre 2010 titolo :O IL CORPO E IL SACRIFICIO ,O NULLA

“Sentite massa di stronzi straccioni e rivoluzionari col deretano degli altri,massa di ipocriti che meroterebbero gli sputi in faccia dei partigiani 18enni morti di tortura 60 anni fà”.
Sarà un grande giornalista ma arrivare a scrivere questo per accontentare i suoi amici americani , ci vuole un bel coraggio.

Una ventina di giorni fa mi un signore mi scritto una email.Il nome ,cognome e indirizzo email non lo dirò mai, neanche sotto tortura.Infatti quello di pubblicare nome ,cognome e data di nascita su un sito non è una bellissima idea.

Un pezzo dell’email che mi ha mandato:

“Ora, sembra un occasione importante questo summit MMT, anche  se credo che anch’io non parteciperò. 2 giorni potrei anche trovarli, la spesa non sarebbe un problema. Ciò che infastidisce è l’atteggiamento, ma per me il vero problema è
che per partecipare il mio nome e cognome verrà pubblicato su una lista sul sito di Barnard.
Può darsi che io sia un pazzo paranoico, ma avendo un attività commerciale (quindi ricattabile dallo Stato), impegni con le banche, e una vita, ho sinceramente paura che da un giorno all’altro questo movimento di attivisti venga preso di mira. E paradossalmente, se Barnard ha ragione riguardo ai “poteri forti”, più mi sento in pericolo a sbandierare dati personali”
 

Non tutti si fidano di partecipare al summit MMTultima modifica: 2012-01-23T17:59:26+01:00da anglotedesco
Reposta per primo quest’articolo